Accademia Scacchi Milano
Scuola di Scacchi riconosciuta FSI
Presso Circolo Culturale "I Navigli"
Via De Amicis 17 - M2 S. Ambrogio
Tel. 328 7194921
C.F. 97419000159
Sede climatizzata, ampia ed elegante
con bar, ristorante ed auditorium.
Riservata ai Soci

ASM


09:30-12:00 Domenica
15:00-19:00 Mar,Mer,Gio,Sab,Dom
20:00-02:00 da Martedì a Domenica

     La nostra Sede
     Iscriviti all'Accademia
     Organizzazione
     Tutti gli Eventi in Calendario


Calendario Accademia

<< Novembre 2017 >> 
 Lun  Mar  Mer  Gio  Ven  Sab  Dom 
    1  2  3
  6  7  8  910
1314151617
2021222324
27282930   

Seguiteci

Accademia su FacebookAccademia su TwitterAccademia su Google PlusRSS Accademia
 155 visitatori online
Ultimo aggiornamento del sito:
Lunedì 20 Novembre 2017 13:02
Google
Web Accademia

Tattica del giorno

Per gli autori



III Torneo di Soluzione - Gara 1
Magazine - Problemistica
Sabato 29 Settembre 2012 12:50

Elia Mariano

Giovedì 27 settembre ha avuto inizio il III torneo di soluzione dell'Accademia; purtroppo solo in tre al via, dei favoriti manca Bracci, mentre nessun altro si fa vedere per provare almeno una volta. Eppure un giocatore dovrebbe essere in grado di risolvere un matto in due mosse... o no? Torna al successo Elia Mariano davanti a Nardone (vincitore l'anno scorso) e Claudio Falco.


Vediamo la classifica in dettaglio:

 

Nome 1 2 3 4 5 6 7 8 Tot Tempo Punti
1 Elia Mariano 5 5 5 5 2 5 2.5 5 34.5 118 8
2 Massimo Nardone 5 5 5 5 0 5 5 0 30 105 6
3 Claudio Falco 5 5 5 5 0 0 5 3 28 110 4


Nessun problema per i matti in due e, per una volta, anche il matto in tre non miete le solite vittime. Il primo studio è invece molto difficile e solo Elia trova almeno la prima mossa, anche se non vede la difesa migliore del nero.

Aleksey Troitzkij
Shakhmaty 1929
il bianco muove e vince


Si comincia (banalmente?) con 1. b7! e il nero prosegue con 1... Tc2+! (perché sia la migliore si vedrà dopo), ora segue 2. Rxc2 g2 3. Cd2+! scacco importantissimo perché obbliga il nero ad andare in e3 (su 3...Rf4? il bianco promuove con scacco, su altre di Re il bianco impedisce la promozione con Cf3).
3... Re3 4. b8=A!! e vince. A questo punto diventa chiara la prima mossa nera, infatti se 4. b8=D? seguirebbe 4...g1=D 5. Db6 Re2! 6. Dxg1 stallo! Dopo la promozione ad Alfiere invece segue 4..g1=D 5. Aa7+ Re2 6. Axg1 e vince.

Vediamo ora l'aiutomatto in due, soprattutto perché l'autore, Mario Parrinello, ha appena ottenuto il titolo di Grande Maestro della composizione, il primo italiano a raggiungere il titolo nella storia della composizione.

Mario Parrinello
feenschach 1991
h#2


Per chi conosce gli aiutomatti, non è molto difficile da risolvere: si vede subito che il Cd4 e la Tf6 sono semi-inchiodati dall'Aa1. Data la posizione delle due torri nere, viene abbastanza spontaneo pensare a interferire l'azione dell'Aa1 in c3 o b2, così da lasciare libertà d'azione ai due pezzi.
Le soluzioni sono:
1. Tb2 Cdf5 3. gxf5 Txf5#
la Torre in b2 permette al Cavallo d4 di sacrificarsi per far mattare la Torre. In un aiutomatto le soluzioni sono spesso omogenee, perciò ci possiamo aspettare che nella seconda soluzione sia la Torre f6 a sacrificarsi e il Cavallo a mattare... ed è proprio così!
1. Tc3 Te6 2. dxe6 Cxe6#


Prossimo appuntamento giovedì 25 ottobre, sempre alle 21:00