Accademia Scacchi Milano
Scuola di Scacchi riconosciuta FSI
Presso Circolo Culturale "I Navigli"
Via De Amicis 17 - M2 S. Ambrogio
Tel. 328 7194921
C.F. 97419000159
Sede climatizzata, ampia ed elegante
con bar, ristorante ed auditorium.
Riservata ai Soci

ASM


15:00-00:00 da Lunedì al Sabato
09:30-00:00 Domenica

     La nostra Sede
     Iscriviti all'Accademia
     Organizzazione
     Tutti gli Eventi in Calendario


Calendario Accademia

<< Aprile 2021 >> 
 Lun  Mar  Mer  Gio  Ven  Sab  Dom 
     1  2  3  4
  6  7  8  9
131415
202122
27282930  

Seguiteci

Accademia su FacebookAccademia su TwitterAccademia su Google PlusRSS Accademia
 100 visitatori online
Ultimo aggiornamento del sito:
Giovedì 22 Aprile 2021 12:34
Google
Web Accademia

Tattica del giorno

Per gli autori



Creatività
Cultura - Conferenze
Scritto da Giorgio Chinnici   
Mercoledì 31 Marzo 2021 14:57

Giovedì 8 aprile aPosizionelle 19 farò una chiacchierata sulla creatività, organizzata dal Centro Studi Arti e Scienze "Il Cerchio" di Siracusa e dal Comitato Scacchistico Siciliano.

Che differenza c'è tra calcolare e comprendere? La creatività è riducibile a un algoritmo`? In altre parole: che cosa distingue l'uomo dalla macchina?

 

Per partecipare su Zoom, il link è:
I.D. 93675881586 passcode 114352
Streaming video in diretta anche su Facebook:
Scrive l'amico Enzo Monica (delegato provinciale FSI di Siracusa):
"Calcolare e comprendere.
Un computer, giocando con il bianco, si potrebbe accorgere che la partita del diagramma è patta?
Gli scacchi sono un gioco riconducibile a calcolo e con un computer potentissimo e velocissimo, in linea teorica tutti i problemi di scacchi sono risolvibili. Nella pratica però tutte le partite possibili sono circa 10^123, praticamente infinite!
Ci sono problemi che non possono essere risolti calcolando, ma comprendendo. Questo vale sia nella teoria dei numeri che nell’arte e nella scienza. Tutti chiamano questa capacità della mente: creatività, genialità, originalità, bellezza.
Tutte queste qualità sono collegate al libero arbitrio, alla coscienza, alla essenza umana, ma esperimenti scientifici dimostrano che il libero arbitrio sembra essere dipendente dalla “fisica” associata al cervello, per cui, se il cervello è un insieme di connessioni biochimiche e biofisiche, allora non è altro che una macchina che fa calcoli, quindi anche la creatività, per alcuni, è trasformabile in un algoritmo.
Cosa è la creatività che permette all’uomo di risolvere, senza calcolare, problemi come quello posto nel diagramma? Come si esplica negli scacchi, nella scienza e nelle arti?
Converseremo online di questi argomenti con Giorgio Chinnici giorno 8 aprile alle ore 19:00"