Accademia Scacchi Milano
Scuola di Scacchi riconosciuta FSI
Presso Circolo Culturale "I Navigli"
Via De Amicis 17 - M2 S. Ambrogio
Tel. 328 7194921
C.F. 97419000159
Sede climatizzata, ampia ed elegante
con bar, ristorante ed auditorium.
Riservata ai Soci

ASM


09:30-12:00 Domenica
15:00-19:00 Mar,Mer,Gio,Sab,Dom
20:00-02:00 da Martedì a Domenica

     La nostra Sede
     Iscriviti all'Accademia
     Organizzazione
     Tutti gli Eventi in Calendario


Calendario Accademia

<< Ottobre 2018 >> 
 Lun  Mar  Mer  Gio  Ven  Sab  Dom 
  1  2  3  4  5
  8  9101112
1516171819
2223242526
293031    

Seguiteci

Accademia su FacebookAccademia su TwitterAccademia su Google PlusRSS Accademia
 82 visitatori online
Ultimo aggiornamento del sito:
Domenica 14 Ottobre 2018 20:44

Gli ultimi articoli

  1. Ouwen Xu vince il CIG a Ciserano
    Lunedì 08 Ottobre 2018
  2. Progetto TUSAT 2018 2019
    Lunedì 01 Ottobre 2018
  3. Istituto Gonzaga: ripartono i Corsi scolastici
    Lunedì 01 Ottobre 2018
  4. Alessandro Cervini raggiunge la 2N a Pavia
    Lunedì 01 Ottobre 2018
  5. Il Fine Settimana di Accademia
    Mercoledì 26 Settembre 2018
  6. Miglio di Sport 2018
    Mercoledì 26 Settembre 2018
  7. Campionato Sociale 2018
    Domenica 23 Settembre 2018
  8. Trofeo CONI: Finale Nazionale...Vittoria!
    Giovedì 20 Settembre 2018
  9. CIS Under 16 Fase Regionale
    Domenica 16 Settembre 2018
  10. Dal 20 settembre riprendono gli INCONTRI DEL GIOVEDI' col MI Fabrizio Bellia
    Domenica 16 Settembre 2018
  11. Torneo Felice Bosi 2018
    Sabato 15 Settembre 2018
  12. Invito agli Scacchi!
    Venerdì 07 Settembre 2018
  13. Bratto: benissimo Di Trapani e Pavesi
    Domenica 26 Agosto 2018
  14. Un Grazie sentito ad Ozzero
    Lunedì 30 Luglio 2018
  15. Scuola della Domenica Mattina 2018/2019
    Venerdì 27 Luglio 2018
  16. Didattica Adulti 2018/2019
    Venerdì 27 Luglio 2018
Google
Web Accademia

Tattica del giorno

Per gli autori



UN MISTERO IN BIANCO E NERO
Cultura - Letteratura
Scritto da Alberto Viotti   
Giovedì 03 Gennaio 2013 17:51

Si è tenuta sabato 19 gennaio, al  termine dell'Assemblea dei Soci, la presentazione del libro del nostro socio Giangiuseppe Pili: UN MISTERO IN BIANCO E NERO. La filosofia degli Scacchi. Editore LE DUE TORRI.

Grande successo di pubblico; molti degli intervenuti (alcuni dei quali hanno trovato nelle pagine del libro citazioni da loro partite giocate contro Giangiuseppe) si sono fatti firmare dall'Autore la copia del volume.

Rimandiamo alla sezione Cultura per una breve biografia di Giangiuseppe. Qui di seguito riportiamo la Prefazione al volume di Carlo Alberto Cavazzoni.

 

PREFAZIONE

 

Camminando sulle scale della vita ho avuto il privilegio di conoscere il giovane filosofo Giangiuseppe Pili. E' successo casualmente, come d'altronde avviene nelle occasioni veramente importanti: navigavo su Internet e mi imbattei, per inspiegabili ragioni, in un suo articolo sulla Teoria ingenua degli Scacchi. Decisi così di scrivergli, complimentandomi; lui mi ringraziò e mi invitò a leggere i suoi studi più recenti. Dopo averli esaminati, le sue analisi e i suoi pensieri mi hanno persuaso, fino a concludere che egli possiede non soltanto cultura, talento e creatività ma, soprattutto, una grande audacia.

 

Una sorpresa, poi, fu dovuta alla lettura, in anteprima, del saggio conclusivo di questo libro, L'amore in Bianco e Nero. La filosofia degli scacchi. Durante la lettura del breve saggio avvertii leggeri tremori e principi di vertigine. Forse fui colpito da qualcosa di simile ad una lieve Sindrome di Stendhal. Mai mi era capitato di vedere esplicitate con tale esattezza e profondità psicologica le mille emozioni che si vivono durante una partita di Scacchi.

Pili è un cigno nero che, percorrendo sentieri inesplorati, ha trovato nuovi filoni nella miniera degli Scacchi. La sua giovane età strabilia, l'elegante intelligenza s'impone così come la sua sicurezza intellettuale. Garbatamente invita tutti i lettori volenterosi ad esplorare l'infinita galassia scacchistica, offrendosi ora come bussola, ora come pungolo per nuove più ardite riflessioni. Le sue analisi conducono lontano, le mosse laterali da lui effettuate possono produrre smarrimenti e i suoi pensieri richiedono elevati ragionamenti per essere compresi.

Il suo merito principale è di aver per primo edificato un'armoniosa architettura filosofico-scacchistica, grazie alla quale ogni amante del “nobile gioco” può trarre nuove ispirazioni, per comprendere meglio lo spazio infinito che non si racchiude in sole sessantaquattro caselle.

Ma Pili è riuscito, forse, in un'impresa ancora più importante: ha dimostrato l'inesauribilità degli Scacchi, smentendo, così il grande genio Johann Wolfgang von Goethe, secondo cui tutti i pensieri intelligenti sono già stati pensati.

Grazie agli sforzi della ragione di Giangiuseppe Pili una nuova stella si è accesa nella Via Lattea del Gioco degli dei.

Carlo Alberto Cavazzoni