Accademia Scacchi Milano
Scuola di Scacchi riconosciuta FSI
Presso Circolo Culturale "I Navigli"
Via De Amicis 17 - M2 S. Ambrogio
Tel. 328 7194921
C.F. 97419000159
Sede climatizzata, ampia ed elegante
con bar, ristorante ed auditorium.
Riservata ai Soci

ASM


09:30-12:00 Domenica
15:00-19:00 Mar,Mer,Gio,Sab,Dom
20:00-02:00 da Martedì a Domenica

     La nostra Sede
     Iscriviti all'Accademia
     Organizzazione
     Tutti gli Eventi in Calendario


Calendario Accademia

<< Agosto 2018 >> 
 Lun  Mar  Mer  Gio  Ven  Sab  Dom 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Seguiteci

Accademia su FacebookAccademia su TwitterAccademia su Google PlusRSS Accademia
 63 visitatori online
Ultimo aggiornamento del sito:
Mercoledì 01 Agosto 2018 09:58
Google
Web Accademia

Tattica del giorno

Per gli autori



Bertina Henrichs - La Giocatrice di Scacchi
Cultura - Letteratura
Scritto da Giorgio Chinnici   
Sabato 01 Gennaio 2011 01:00

henrichsA quarantadue anni, con due figli già grandi e un matrimonio ormai annegato nella noia del quotidiano, Eleni non ha piú grandi ambizioni. Lavorare come cameriera in un albergo di Naxos, l'isola greca da cui non si è mai allontanata, le sembra un buon modo per concedersi un po' d'evasione: uno svolazzo di profumo sconosciuto o una frase rubata in qualche lingua straniera le bastano per sognare altre vite, altri luoghi, e per sentirsi dopotutto soddisfatta. Poi, un giorno, l'imprevisto: rassettando in una stanza, si imbatte in una scacchiera su cui è in corso una partita, e per magia il gioco degli scacchi, che non aveva mai imparato, la cattura.  Sarà l'inizio di una passione clandestina che la porterà fuori dai binari della quotidianità, donandole una voglia di vivere del tutto nuova e inappropriata in una piccola isola di provincia: ma lei, contro tutto e tutti, resisterà.
(Presentazione dell'Editore)


Un racconto semplice ma appassionante, e dalla commovente delicatezza. Una storia sulla voglia di cambiare, un storia al femminile.
L'opera prima di Bertina Henrichs, tedesca di Francoforte che da diversi decenni vive a Parigi e che ha scritto "La joueuse d'échecs" non nella sua madre lingua ma direttamente in francese.
Già questo un fatto notevole, che richiama alla memoria celebri precedenti: Joseph Conrad, Vladimir Nabokov, Samuel Beckett, Elias Canetti. In tedesco il romanzo appare come traduzione, non dell'autrice ma comunque di una donna: Claudia Steinitz, specializzata nel versare nella lingua di Goethe le opere della letteratura francese contemporanea, e che, nomen est omen?,  guarda caso porta il cognome del primo Campione del Mondo. E in italiano? Ma naturalmente la traduttrice di Einaudi è una donna, Maurizia Balmelli.
E il romanzo è anche un film: "Joueuse" nell'originale francese, "Queen to play" nella versione inglese. La regista è Caroline Bottaro (una donna!), e la protagonista Eleni è interpretata da Sandrine Bonnaire.
Ecco il trailer ufficiale del film: