Accademia Scacchi Milano
Scuola di Scacchi riconosciuta FSI
Presso Circolo Culturale "I Navigli"
Via De Amicis 17 - M2 S. Ambrogio
Tel. 328 7194921
C.F. 97419000159
Sede climatizzata, ampia ed elegante
con bar, ristorante ed auditorium.
Riservata ai Soci

ASM


09:30-12:00 Domenica
15:00-19:00 Mar,Mer,Gio,Sab,Dom
20:00-02:00 da Martedì a Domenica

     La nostra Sede
     Iscriviti all'Accademia
     Organizzazione
     Tutti gli Eventi in Calendario


Calendario Accademia

<< Novembre 2018 >> 
 Lun  Mar  Mer  Gio  Ven  Sab  Dom 
     1  2  3
  5  6  7  8  9
1213141516
1920212223
2627282930  

Seguiteci

Accademia su FacebookAccademia su TwitterAccademia su Google PlusRSS Accademia
 105 visitatori online
Ultimo aggiornamento del sito:
Venerdì 16 Novembre 2018 11:59
Google
Web Accademia

Tattica del giorno

Per gli autori



Scacchi con la pasta (prima parte)
Giovanile - Didattica giovanile
Scritto da Roberto Montaruli   
Martedì 18 Ottobre 2011 18:13

particolare_dei_pezzi_bianchi_piccolaCon i ragazzi della scuola di scacchi "Renato Didoni" dell'istituto Gonzaga, abbiamo realizzato degli scacchi utilizzando della comunissima pasta di grano duro.

Ingredienti: ruote, maccheroni, mezzi maccheroni, pipe rigate, ditalini rigati piccolissimi, colla vinilica.

Realizzazione: disporre le ruote come basi dei pezzi.

Antonio_crea_i_pezzi_con_la_pasta_piccolaPer i pedoni incollare un mezzo maccherone su ogni ruota. Gli alfieri invece si ottengono incollando un maccherone lungo su ogni ruota. Per realizzare i cavalli, si prende un pedone e si applica una pipa rigata per fare la testa (variante: incollare anche due ditalini rigati per le orecchie). Le torri si realizzano partendo da un pedone incollandoci sopra un'altra ruota , e sopra di questa dei ditalini rigati per la merlatura. Per realizzare la donna bisogna incollare un maccherone sopra un mezzo maccherone, e coprire il tutto con una ruota. In cima alla ruota un ditalino rigato per concludere il pezzo. Il re è quasi come la donna, solo che bisogna realizzare la croce che lo sormonta. La croce viene fatta con quattro ditalini rigati, incollandone due, uno sopra l'altro, e gli altri due lateralmente.

Tempo di realizzazione: circa un'oretta.