Accademia Scacchi Milano
Scuola di Scacchi riconosciuta FSI
Presso Circolo Culturale "I Navigli"
Via De Amicis 17 - M2 S. Ambrogio
Tel. 328 7194921
C.F. 97419000159
Sede climatizzata, ampia ed elegante
con bar, ristorante ed auditorium.
Riservata ai Soci

ASM


09:30-12:00 Domenica
15:00-19:00 Mar,Mer,Gio,Sab,Dom
20:00-02:00 da Martedì a Domenica

     La nostra Sede
     Iscriviti all'Accademia
     Organizzazione
     Tutti gli Eventi in Calendario


Calendario Accademia

<< Dicembre 2018 >> 
 Lun  Mar  Mer  Gio  Ven  Sab  Dom 
       1
  3  4  5  6  7  8  9
1011121314
171819202123
24252627282930
31      

Seguiteci

Accademia su FacebookAccademia su TwitterAccademia su Google PlusRSS Accademia
 32 visitatori online
Ultimo aggiornamento del sito:
Domenica 09 Dicembre 2018 22:21

Gli ultimi articoli

Google
Web Accademia

Tattica del giorno

Per gli autori



Due Parole per un Amico
Il Circolo - Comunicati
Scritto da Fiorenza Viani   
Giovedì 15 Settembre 2016 15:22

Tiziano e LucaTiziano Confalonieri se ne è andato ieri, discreto e silenzioso come sempre. Ha lottato contro la malattia, con forza. Tiziano era un papà, il papà di Luca, che ha giocato i Campionati Regionali U16 domenica a Padenghe nella squadra Milanese Verde. Tiziano era nostro amico, ha partecipato a tanti eventi di Accademia: tanti tornei Challenge, tante “Feste dei Giovani” in cui si commuoveva sempre, ascoltando le poesie dedicate ai bambini. Il suo Luca è stato un nostro giovane per anni (fu componente – giovanissimo - della squadra che giunse quinta sotto la guida di Bracci al CIS di Arvier, quello in cui vincemmo il titolo nazionale) ed ha avuto la grande fortuna di essere accompagnato nel suo percorso di scacchista e di giovane uomo da un papà sensibile, generoso, disponibile, mai ossessivo ed oppressivo, equilibrato ed empatico. Tiziano era gentile con tutti, anche nei momenti difficili, in cui salute e lavoro lo facevano disperare. Era sempre pronto a sottolineare i lati belli della vita, i ricordi piacevoli, ringraziava “per quanto veniva dato ed era stato dato al suo Luca”, senza mai sottolineare quanto lui e Luca stessero dando a tutti. Voglio ricordarlo con una semplice fotografia che mi inviò non molto tempo fa, con un breve commento: “Guarda che cosa ho pescato…non ricordavo nemmeno che Luca fosse stato così piccolo…” ed il suo primo, dolce e paziente maestro era stato lui: Tiziano.