Accademia Scacchi Milano
Scuola di Scacchi riconosciuta FSI
Presso Circolo Culturale "I Navigli"
Via De Amicis 17 - M2 S. Ambrogio
Tel. 328 7194921
C.F. 97419000159
Sede climatizzata, ampia ed elegante
con bar, ristorante ed auditorium.
Riservata ai Soci

ASM


09:30-12:00 Domenica
15:00-19:00 Mar,Mer,Gio,Sab,Dom
20:00-02:00 da Martedì a Domenica

     La nostra Sede
     Iscriviti all'Accademia
     Organizzazione
     Tutti gli Eventi in Calendario


Calendario Accademia

<< Agosto 2018 >> 
 Lun  Mar  Mer  Gio  Ven  Sab  Dom 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Seguiteci

Accademia su FacebookAccademia su TwitterAccademia su Google PlusRSS Accademia
 40 visitatori online
Ultimo aggiornamento del sito:
Mercoledì 01 Agosto 2018 09:58
Google
Web Accademia

Tattica del giorno

Per gli autori



Giovani di Accademia alla Ribalta
Giovanile - Comunicati giovanili
Scritto da Fiorenza Viani   
Martedì 07 Marzo 2017 15:32

Cabrini stanca ma feliceOttime notizie per i giovani di Accademia: se tutti si sono assai ben comportati, alcuni hanno chiuso la stagione 2016 col botto. Sabato 11 marzo, alla sede del CRL in via Piranesi a Milano, verranno ufficialmente premiati i nostri Giulio Beretta (riconoscimento per la medaglia d’oro ottenuta ai Campionati Giovanili Studenteschi - CGS di Sibari in qualità di migliore prima scacchiera del torneo. Nella foto riceve, insieme ai "colleghi" Mino, Soler ed Avallone, la coppa di Campione Regionale), Niccolò Bombi (vincitore assoluto della prima edizione della Challenge Giovani Lombardia), Alberto Brusadelli (vincitore nella categoria Under 16) ed Elisa Remedi (vincitrice nella categoria under 8 femminile). Ai nostri bravissimi ragazzi e ragazze va l’applauso più scrosciante e la riconoscenza di tutta Accademia.

 
Varata la Challenge UISP e riattivato il Sito
Giovanile - Comunicati giovanili
Scritto da Fiorenza Viani   
Martedì 25 Ottobre 2016 12:34

Challenge UISPRiparte il circuito di tornei promozionali gestiti e raccolti da Walter Ravagnati sotto l’egida della Unione Sportiva Sport per Tutti (UISP). Riattivato il sito dell'ente promotore, è possibile trovare i risultati completi all'URL http://extra.uisp.it/scacchi/. Diamo il benvenuto a questa iniziativa che intende valorizzare l’impegno dei giovani scacchisti attraverso una raccolta statistica di dati utili al monitoraggio della loro progressione tecnica. E ringraziamo la UISP – Comitato Regionale per la Lombardia (http://www.uisp.it/lombardia/) che ha accolto il circuito scacchistico al suo interno consentendo la nascita di una collaborazione che ci auguriamo lunga e proficua.Nell'immagine, una festosa premiazione della Challenge Italia Giovani.

 
Lettera Aperta alla FSI: la Parola alle Famiglie
Giovanile - Comunicati giovanili
Scritto da Roberto Greco   
Domenica 18 Settembre 2016 13:54

Buongiorno. Ultimamente mi trovo in disaccordo con le scelte della Federazione in merito all'organizzazione di alcuni tornei e/o manifestazioni che riguardano i giovani scacchisti italiani. Ritengo che la pessima abitudine di aver anticipato i Campionati Italiani Under 16 all'ultima settimana di giugno rappresenti una consuetudine irrispettosa nei confronti di tutti gli studenti che si trovano a preparare l'esame di Stato della scuola secondaria di primo grado (medesimo problema sussiste alla Secondaria di II grado n.d.r). Essi, in tale periodo, devono sostenere la prova orale, che può essere programmata dalla commissione d'esame fino al giorno 29 giugno. Inoltre, la scelta di luoghi geografici periferici dell'Italia obbliga molte famiglie a spostamenti troppo impegnativi, sia dal punto di vista del viaggio che dei costi da sostenere. Pur abitando nel nord Italia considero che l'aver organizzato il campionato under 16 2014 a Tarvisio sia stata una decisione assurda, sia per le difficoltà di collegamento del luogo con le principali città italiane, sia per la posizione estremamente periferica. Anche le decisioni in merito al campionato under 16 del 2016 sono state decisamente discutibili, poiché il prezzo del traghetto e delle strutture ricettive era proibitivo per molte famiglie. Non ho simpatie particolari per le regioni italiane ma, probabilmente, le regioni del centro Italia rappresentano un buon compromesso in tal senso. Vi invito a riflettere sulle difficoltà che le famiglie devono affrontare per consentire ai propri figli di proseguire sulla strada dell'agonismo scacchistico. Tenete anche in considerazione il fatto che in molte aziende il personale può prendere ferie esclusivamente nel periodo luglio e agosto. E anche tutti i docenti della scuola dell'infanzia, primaria e secondaria non possono assolutamente prendere ferie nel periodo della fine di giugno a causa di tutti gli impegni collegiali e degli esami di Stato. Ora passiamo ad affrontare il problema del cambio data repentino del campionato nazionale a squadre Under 16 di Andria. Ad oggi sul sito non c'è il bando e le comunicazioni sono davvero frammentarie. Alcune famiglie avevano già organizzato il piano ferie, anche tenendo conto del ponte del primo novembre... Alcuni, come nel mio caso, avevano di già prenotato un bed and breakfast in prossimità di Andria. Concludo dicendo che talvolta mi sembra che gli interessi di alcuni circoli o di alcuni personaggi siano in netto contrasto con i bisogni elementari dei bambini, dei ragazzi e delle relative famiglie, impegnati nell'agonismo scacchistico. Distinti saluti. Roberto Greco.

 
La Realtà di Marcallo
Giovanile - Comunicati giovanili
Scritto da Fiorenza Viani   
Sabato 14 Maggio 2016 17:37

Andrea Sanson e Adriano Mortarino portano sulle scacchiere 126 allievi dell’Istituto Edmondo De Amicis di Marcallo. L’Istituto è fra i primi a livello lombardo ad avere aderito all’iniziativa del Parlamento Europeo “Scacchi a Scuola”. Ai due infaticabili Istruttori (e garbatissimi Arbitri) vanno le congratulazioni di Accademia. In allegato, l’articolo pubblicato per l’occasione sul Giornale di Marcallo.

 
XVIII Challenge Italia Giovani: i Premiati e i Migliori
Giovanile - Comunicati giovanili
Scritto da Fiorenza Viani   
Domenica 06 Marzo 2016 18:16

Giulio terzoSabato 5 marzo, presso il palazzo del C.O.N.I. di via Piranesi a Milano si è svolta la cerimonia di premiazione della 18° Challenge Italia Giovani. La classifica assoluta vede la vittoria di Giulio Beretta (G, ASM, nella foto al torneo di Roncobello) davanti a Francesco Forti (C, ASM) e a Mattia Capuano (A, ASM). Al 4° posto è Gem Lacambra (P, ASM), al 5° Giulio Maria Simeone (G, ASM), al 6° Emanuele Laico (C, La Mongolfiera), al 7° Stefano Marcuzzo (C, ASM), all'8° Simone Pozzari (P, Il Castelletto), al 9° Paolo Parini (M, ASM) ed al 10° Beatrice Montaruli (AF, ASM). La classifica completa, fino al 1504° (millecinquecentoquattresimo!) giocatore inserito, è visibile al sito della Challenge Italia Giovani (http://www.ravascacchi.com/18challenge_classifica_generale.html).

 
Grazie, Stefano
Giovanile - Comunicati giovanili
Scritto da Fiorenza Viani   
Giovedì 31 Dicembre 2015 16:34

Grazie Stefano per tutto quello che mi hai insegnato. Mi è servito molto. Mi mancherai tantissimo e le prossime vittorie le dedicherò a te! Andrea Rindone

Grazie Stefano per tutto l’affetto con cui ci hai accompagnato in questo anno in cui ci siamo conosciuti e per aver creduto sempre tantissimo in Andrea, che cercherà di portare avanti con impegno tutto quello che tu gli hai insegnato. Ti ricorderemo sempre con tanto affetto. Antonella e Franco Rindone

Ho appena saputo, con immenso stupore e dispiacere, di Stefano. Impossibile trovare le parole giuste. Vera lo ha conosciuto bene: era con noi a Montesilvano e non solo...una presenza fissa in Accademia ed ai tornei. L'ho detto a Vera e non poteva crederci. Carola Tania Meyer e Vera De Bellis

Una notizia tristissima...mi spiace veramente tanto. Alberto Viotti

Ho letto ora di Leopardi...ma come può essere successo? Daniele Beretta

Grandissimo dispiacere. Massimiliano Tortarolo
Mi dispiace moltissimo. E' una notizia molto triste. Giuseppe Andreoni
...mi dispiace veramente...mi è venuto un magone...era un animo buono come un pezzo di pane! Carmelo Mariano
Mi dispiace davvero tanto. Era un amico. Andrea Paganini
Abbiamo saputo di Stefano. Tristissima notizia. Gli vorremo sempre bene. Anna Castallo ed Alessandro Cucinotta
Mi dispiace davvero. Era una persona buona. Angelo Damia
Mi dispiace molto...che dire...gli dedicherò un minuto di raccoglimento domenica, prima del torneo. Aristide Zorzi
...mi dispiace tantissimo...ti ringrazio per avere riportato le mie parole...adesso posso sentirmi un poco utile, almeno per ricordarlo... Luca Rossini
Ho saputo da Sergio (Moroni) di Stefano. Un pensiero affettuoso per chi si è sempre dedicato tanto ai nostri bambini. Tiziano Confalonieri

We all are shocked. A very humble and delicate person like him will surely be missed by all. Heartfelt condolences. May his soul rest in peace and his next to kin get strength to face the difficult situation. Meharunkar Family

Sono impietrito...non riesco a crederci. Sapevo che si era sentito male ma mai avrei immeginato un esito fatale. Ci mancherà tantissimo...a tutti noi. Giovanni Simeone

Abbiamo saputo. I bambini sono tristissimi. Lorenza Sianesi

....Stefano....sono ancora incredulo di ciò che è successo...ho dei buoni ricordi di te specialmente al mattino della domenica davanti al portone della Accademia....noi si arrivava sempre verso le 8.00 e talvolta con il freddo fuori in attesa dell'arrivo del Presidente ....che tante volte imprecavamo che lo avremmo sfiduciato....e allora per scaldarci si andava dal Cioccolataio a sbafarci della cioccolata calda meravigliosa...e si parlava del Circolo...delle nostre impressioni...con qualche pettegolezzo..che ci stava perchè serviva a scaldarci...pettegolezzi positivi...che talvolta non sentivo e ti facevo ripetere perchè tu Stefano avevi la delicatezza...diversamente da me...di non gridare...eri buono e gentile...mentre lo penso mi vengono i brividi nel pensare come siamo tutti di passaggio...a volte passaggi anche troppo veloci....amavi gli scacchi...e sapevi fare questo lavoro con tanta passione ed esperienza...ora Stefano...quando al mattino sarò lì davanti al portone in attesa che il Presidente arrivi...avrò momenti belli di meditazione e tristi per confermarmi che non ti vedrò mai più....siamo stati amici di breve periodo,....ma sinceri...Stefano ciao...Gianfranco Cerè

Giulio ed io siamo costernati e tristissimi nell'apprendere oggi la terribile notizia che il caro Stefano non è più con noi. L'amicizia e la gratitudine che gli portavamo erano grandi quanto l'affetto e la stima. Ci mancherà tantissimo. Un piccolo gigante buono per tanti bimbi cui ha regalato l'emozione di imparare un gioco bellissimo e la fiducia di poter competere, migliorare e vincere. Lo ricorderemo col cuore. Marina Marini e Giulio Simeone

We have just opened the Accademia website and my family couldn't really believe that Maestro Stefano Leopardi has just passed away. Indeed, he will be missed by all. Extend our deep sympathy to his bereft family: may they be consoled by the Lord. Rest in peace, Maestro. Lacambra Family

Auguri...ma avremmo preferito avere uno stato d'animo migliore...a volte la vita è proprio dura...Stefania Girolamini

Auguri...in un momento come questo sembrano fuori luogo...Siamo rimasti impietriti dalla notizia...Famiglia De Chiara

Oggi ho saputo di Stefano e volevo dire che vi sono vicina . Ho ripensato ai bei momenti che abbiamo trascorso insieme...un abbraccio...Emanuela e Giovanni Cristofani

Stefano alle volte verso sera mi telefonava per parlarmi di scacchi, scambiare impressioni ed opinioni su quello che insegnava ai suoi ragazzi. In questo sollecitare un confronto c'era tutto il suo rigore nell'assolvere il compito di istruttore, unicamente preoccupato di dare sempre il meglio di sè ai suoi studenti. Mancherà a chiunque lo abbia conosciuto anche solo superficialmente. Altro non resta da dire. Luigi Ruvolo

La vita continua, anche perché Stefano non si era mai fermato. Roberto Montaruli
R.I.P. Stefano, amico di lunga data. Te ne vai così all’improvviso, in punta di piedi, sottovoce. Come era nel tuo carattere…ma non per questo ci mancherai meno, anzi. Il tuo amore per gli scacchi e la tua voglia di diffonderli ai giovani erano il tuo biglietto da visita, quello di una persona squisita e sempre gentile con tutti. E così ti ricorderemo, con affetto.Matteo Zoldan
Abbiamo appreso la tristissima notizia di Stefano. Sapevamo che era stato male e lo abbiamo pensato nelle nostre preghiere...non è servito, purtroppo...Un velo di tristezza è calato su tutta la famiglia...Siamo veramente dispiaciuti e facciamo le più sentite condoglianze a tutti i suoi parenti ed amici. Famiglia Marcuzzo
Ho letto ora sul sito di Accademia di Stefano. Mi spiace tanto: l'ho conosciuto una decina di anni fa in un torneo ed abbiamo gareggiato. Avevamo pattato: un ottimo giocatore. Rienzo Bugatti
Oggi abbiamo appreso con sconcerto della prematura scomparsa di Stefano. Pur sapendo come tutti del suo grave stato, si spera e ci si illude sempre, ma purtroppo ci ha messo di fronte alla dura realtà, non è più tra noi. In Scacchistica Milanese lo consideravamo come uno di casa, che amava gli scacchi, a cui si dedicava con passione e tanto impegno. Personalmente lo ricordo in modo particolare tra i giovani che sapeva avvicinare con la sua caratteristica bonomia e semplicità, che toccava il cuore. E creava la passione. Ci mancherà. A voi che gli siete stati più vicini in questi ultimi momenti, chiediamo di estendere il nostro cordoglio alla famiglia. Claudio Noè
Grazie, Stefano, per le piccole e grandi cose che hai fatto per i nostri ragazzi. Famiglia Lavorgna
Gabriele mi ha detto della prematura scomparsa di Stefano...siamo affranti. Luisella Rangone e Gabriele Corso
Ho saputo di Stefano. Mi è dispiaciuto tanto. Deborah Zappa
Ciao, Ste. So che questo messaggio è un po' stupido e che probabilmente non lo vedrai mai ma so che in qualche modo ti arriverà. Mancherai moltissimo a tutte le persone che ti hanno conosciuto. Convincerò Fiorenza e Walter a fare il Memorial Leopardi per una persona che ha contribuito moltissimo alla crescita del Circolo e che è stato disposto a fare immensi sacrifici. Spero che tu possa riposare in pace, orgoglioso di essere stato uno dei più bravi maestri di scacchi e allo stesso tempo una bravissima persona ed un grandissimo amico. Francesco Forti
Ho saputo, mi dispiace tantissimo, povero Stefano. I ragazzi a cui insegnava erano come dei figli per lui. Giorgio Chinnici
Ho appena saputo di Stefano. Volevo semplicemente esprimere il mio e quello di Ludovico più profondo dispiacere. Stefano era un maestro e una persona veramente speciale! Era quello di cui gli scacchi e i ragazzi hanno bisogno. Grazie di tutto Stefano.Igor e Ludovico Dimitri

 

 
Simultanea-record di Luca Moroni Jr
Giovanile - Comunicati giovanili
Scritto da Fiorenza Viani   
Domenica 13 Dicembre 2015 23:44

Simultanea LucaSessantotto ragazzi di Accademia hanno preso parte alla simultanea-record del Vice Campione del mondo, Luca Moroni Jr. Patte di: Federico Montaruli, Marta De Chiara e Giovanni Andreatta; vittorie di: Elisabetta Kalinic, Alice Spagnol, Alessandro Soler, Nicolò Bombi e Francesco Stanca. Resiste sei ore e venti (penultimo giocatore): Edoardo Piazzolla e, poco prima di lui, terminano Alessandro Avallone, Francesco Stanca ed Andrea Bisaccia Baietta. Superano le sei ore di gioco anche Lorenzo Corte Rappis, Piero Chobanyan, Valentino Remedi ed Andrea Fossati. Luca ed i suoi sfidanti hanno battuto il record di vittorie in una simultanea (120 scacchiere, 106 vittorie, 5 patte e 9 sconfitte). Ha effettuato le riprese Andrea Paganini ed è stata presente anche la RAI che ha registrato fasi dell’evento con intervista al Campione mentre giocava e mentre trottava i suoi sette chilometri di percorso complessivi, passando da uno sfidante all’altro. Speaker ufficiale della manifestazione: Adolivio Capece, addetto-stampa della FSI; arbitri: Franca Dapiran e Walter Ravagnati. Anfitrione, sponsor, ideatore ed organizzatore: Pinuccio Longo (grande personaggio degli scacchi). E' intervenuto Pietro Barrera, Presidente del CRL. E' stata una grande festa per tutti i ragazzi di Lombardia (Milano, Como, Rho, Magenta, Brescia, Cormano) che la generosità e la disponibilità di Luca ha reso possibile. Notifichiamo che Luca è fresco reduce dal Campionato Italiano assoluto (terminato venerdì 11 dicembre) in cui ha conquistato il quarto posto. Un applauso ad un Campione che domani è atteso a scuola per una normale verifica di matematica e per una normale vita da studente.

 
Luca Moroni Jr vuole giocare con voi!!!
Giovanile - Comunicati giovanili
Scritto da Fiorenza Viani   
Lunedì 23 Novembre 2015 21:34

Moroni e MarchiniDomenica 13 dicembre alle 14:00 a Fiera Milano City (fermata MM5 Tre Torri) Luca Moroni Jr, freschissimo Vice Campione Mondiale Under 16, cercherà di battere il record di sfide in simultanea confrontandosi con centoventi (120!!!) coetanei. Unico requisito per sfidare il Campione: essere nati a partire dal 2000 ed avere categoria 3N o NC. La partecipazione è gratuita e, oltre al piacere di incontrare un grande giocatore nato e cresciuto scacchisticamente in Lombardia, ogni partecipante avrà in dono un set di pezzi regolamentari da torneo, il sacchetto e la scacchiera della sfida autografata dal vivo da Luca. Organizzatore dell'evento è l'amico Giovanni Longo, non nuovo a questi primati scacchistici, che sponsorizzerà l'evento con la sua Società («Longo, un Mondo di Specialità»). Chi desidera sfidare (ed incontrare) il Vice-Campione Mondiale può dare il proprio nominativo a Walter Ravagnati (ravastudio@tiscali.it) o ad Accademia Scacchi Milano (info@accademiascacchimilano.com). In allegato, la comunicazione ufficiale di Ravagnati che contiene maggiori dettagli. Nella foto del gennaio 2010, un giovanissimo Luca che gioca con Daniele Marchini. Vi aspettiamo numerosissimi per entrare nel Guinness dei primati!!!

 
Francesco Mondini, Alpino degli Scacchi
Giovanile - Comunicati giovanili
Scritto da Fiorenza Viani   
Mercoledì 14 Dicembre 2016 16:15

i tre vecchiL’amica Marta Consalvi, Consigliere del CRL, mi informa che oggi, mercoledì 14 dicembre, è mancato Francesco Mondini. Si era ufficialmente congedato dal mondo degli scacchi in occasione dell’ultima assemblea elettiva lombarda, durante la quale era stato insignito dal Presidente Barrera di una targa al merito. Grande amico degli scacchi e grande amico dei ragazzi, Francesco era una figura di riferimento per i giovani scacchisti lombardi e non solo. Lo vediamo in una foto ai Campionati Regionali Giovanili del 2007 insieme ad altri due personaggi del movimento giovanile lombardo: il bergamasco Valdo Eynard ed il milanese Walter Ravagnati. Lo ricordo personalmente in varie edizioni dei Campionati Italiani Giovanili, presente alle finali nazionali e pronto a combattere al fianco dei ragazzi di Lombardia, per salvaguardarne i diritti. Si è meritato la stima di tutti coloro che operano a favore dei giovani, disinteressatamente e per passione. Ciao, Francesco e grazie.

 
Finale Nazionale CIS U16: ancora Proteste alla FSI
Giovanile - Comunicati giovanili
Scritto da Fiorenza Viani   
Lunedì 19 Settembre 2016 17:17

Accademia Scacchi Milano inoltra formale protesta per il repentino cambio di date della finale del campionato nazionale a squadre Under 16 (CIS U16) previsto ad Andria. L’esclusione del “ponte dei Morti” sta pesantemente penalizzando i giocatori che frequentano le Scuole Secondarie di II grado (Licei ed Istituti), in quanto costringe i suddetti giocatori a sacrificare tre giorni di scuola (che diventano quattro – causa viaggio - per i giocatori provenienti da regioni lontane dalla Puglia). In Lombardia, tutte le scuole adottano il criterio ministeriale del tetto massimo di assenze, oltre il quale scatta la bocciatura. Perdere quattro giorni di scuola diventa, perciò, oltremodo penalizzante ed assolutamente ingiusto, nei confronti degli studenti-giocatori. Ma il disagio è anche per le famiglie dei giocatori più piccoli che avevano già programmato ferie nel ponte (alcuni dei nostri genitori avevano già prenotato alloggi, treni e/o aerei) e che si trovano, ora, costretti a riprogrammare le date (cosa non sempre possibile col derivante rischio di subire danni economici) allungando il periodo di assenza dal lavoro. Molte famiglie stanno ormai considerando di NON permettere ai loro figlioli di partecipare ai Campionati, proprio per i problemi suddetti. Inoltre, ad oggi, non è ancora stato pubblicato il bando e manca qualsiasi tipo di informazione a riguardo. L’organizzazione non sta fornendo garanzie di affidabilità e gli accompagnatori volontari che hanno dato ai genitori impossibilitati a seguire la trasferta dei figli garanzie di accompagnarli in loro vece, stanno riconsiderando la questione, non sentendosi più in grado di assumersi delle responsabilità in una situazione che pare approssimativa e disorganizzata. Accademia chiede che, per le prossime edizioni, venga riconsiderato il calendario della finale nazionale CIS U16 ponendolo in un periodo NON scolastico e che, per l’edizione 2016 vengano almeno ripristinate le date precedentemente proposte. Nel caso in cui non sia possibile presso la stessa sede, si chiede di considerare la possibilità del cambio di sede. Si protesta – comunque e a prescindere – per la mancanza di rispetto nei confronti delle categorie giovanili che dovrebbero essere – invece – quelle maggiormente tutelate e promosse.

In fede,
Fiorenza Viani

(Vice Presidente di Accademia Scacchi Milano)

P.S. Sappiamo di altre proteste che stanno giungendo da altre regioni d'Italia. E' quantomai vero che la condivisione non crea sollievo ma, almeno, la Federazione comprenderà che non si tratta del capriccio di pochi.

 
La Bandiera di Accademia sventola nella Piazza di Montreal
Giovanile - Comunicati giovanili
Scritto da Fiorenza Viani   
Lunedì 22 Agosto 2016 11:07

Marco Ovidi a MontrealSimpaticissima immagine di Marco Ovidi, gentilmente fornitaci dal papà signor Giacomo (a cui rubiamo l'idea per il titolo), che ritrae il nostro giovanissimo socio intento (e concentratissimo) sulla piazza di Montreal (Canada), mentre disputa un partitone alla scacchiera gigante. Ci piacciono queste testimonianze “vacanzieramente scacchistiche” che ci fanno capire come i nostri soci, grandi e/o piccoli, non dimentichino Alfieri, Re, Regine e compagnia bella nemmeno lontani da Milano. Bravo, Marco!

 
La Challenge Italia Giovani va in pensione
Giovanile - Comunicati giovanili
Scritto da Fiorenza Viani   
Domenica 06 Marzo 2016 18:23

marcoLa Challenge Italia Giovani, così come fu concepita nel 1996 (nella foto, un torneo Challenge del 1998 a Corsico) da Walter Ravagnati, Gianpietro Pagnoncelli e Valdo Eynard, va in pensione. Chiude i battenti e cede il posto ad una nuova edizione dalle caratteristiche più istituzionali e meno promozionali. Cambia radicalmente la gestione e cambia il responsabile: viene messo in pensione Ravagnati, collaboratore del CRL troppo indipendente e troppo scomodo, e la palla passa a Nicola Pino. La mole di lavoro enorme che Walter ha svolto in 18 (diciotto!!!) anni con passione e dedizione aveva come scopo ultimo la promozione dell'attività giovanile di base, rendendola visibile e dando la possibilità di valutare la crescita individuale di ciascun ragazzo, giorno per giorno.

 
I Ragazzi del Gruppo di Rho
Giovanile - Comunicati giovanili
Scritto da Fiorenza Viani   
Lunedì 15 Febbraio 2016 21:53

MaspesLi abbiamo visti arrivare in massa alla simultanea di Luca Moroni Jr e gioire tutti insieme alla prima vittoria contro il campione, quella di Gabriele Natali (classe 2004). Li abbiamo convocati per il Progetto TUSAT perché lo meritavano e li vediamo spesso giocare nei tornei giovanili, a Milano e a Magenta. Sono i ragazzi del gruppo di Rho, guidati ed allenati da Massimiliano Guidi. Massimiliano sta crescendo dei giovani giocatori bene impostati, validi tecnicamente, corretti e molto sportivi. Il segreto? Concretezza, dedizione e simpatia: tre parole magiche che rendono un istruttore un vero leader. Domenica 15 febbraio ha giocato (a malincuore) il Semilampo perché avrebbe preferito seguire i suoi ragazzi impegnati negli altri tornei. Il gruppo di Rho sta crescendo, in numero e in risultati: un inchino a questa bellissima realtà.

 
Stefano Leopardi
Giovanile - Comunicati giovanili
Scritto da Fiorenza Viani   
Mercoledì 30 Dicembre 2015 19:24

E' mancato oggi (30 dicembre) Stefano Leopardi. Lascio la parola ad un ex-ragazzino degli scacchi (oggi ventenne) che lo ha conosciuto come Istruttore e che reagì istintivamente e “a caldo” con degli sms a raffica alla notizia che Stefano si era sentito male. “Mi spiace tanto...Leopardi è un ragazzo dolce che non ha mai fatto del male a nessuno. Fammi sapere se migliora.......Anche se a volte lo prendevo un po' in giro, è un animo buono che aiuta i ragazzi e che sa mettersi al loro livello....è un personaggio degli scacchi per tutti i ragazzi a partire dalla generazione di Damia e poi passando per la mia, fino ai più giovani di adesso, di oggi...mi dispiace davvero moltissimo! Spero si rimetta!! E se esiste un dio capirà che uno come lui è degno di essere salvato.”

 
I Musei Scientifici dell'IC Pisacane Poerio
Giovanile - Comunicati giovanili
Scritto da Oronzo Mauro   
Venerdì 11 Dicembre 2015 14:42

Digital PisacaneA dicembre di un anno fa l’inaugurazione dello storico gabinetto di scienze della Scuola Pisacane di Milano, poi ancora l’inaugurazione dell’importante gabinetto di scienze della scuola Locatelli Oriani – le due scuole insieme sono l’Istituto Comprensivo Pisacane e Poerio di Milano. A settembre, la XXXV Conferenze Nazionale degli Storici della Fisica e dell’Astronomia (SISFA – www.sisfa.org) plaude il progetto dei “Musei Scientifici dell’IC Pisacane e Poerio” come modello di riferimento per le scuole. Ora dopo un anno, il 12 dicembre, dalle ore 9.00 alle 12.00, i Musei Scientifici dell’IC Pisacane e Poerio sono aperti a tutti per una visita mozzafiato grazie alle “mini guide scientifiche”. I giovani studenti parlano di Archimede, Ampere, Volta, barometri, macchine elettrostatiche, leve, apparati di Kipp…ed inoltre…portate il vostro cellulare hi tech perché, puntandolo sulle vetrine e in giro e qua e là, sarete immerso in un museo digitale fatto di video, storie e racconti – unico esempio tra tutte le scuole italiane di ogni ordine e grado…Accade in una scuola italiana… una scuola che è didattica, museo, digitale, guardiana dei beni culturali! Sono felice di essere stato il progettista di questa incredibile trasformazione, grazie a dirigenti capaci, docenti pieni di passione e studenti che si lasciano andare al fascino della scienza.

(Nota: la Scuola Pisacane Poerio ha attivato già da parecchi anni corsi di scacchi con Accademia Scacchi Milano sia nella Primaria che nella Secondaria di I grado)

 
Scacchi a Scuola: Materia di Studio online?
Giovanile - Comunicati giovanili
Scritto da Fiorenza Viani   
Martedì 10 Novembre 2015 18:45

De Chiara sorellinaCompaiono periodicamente trafiletti o paginoni sull’importanza degli scacchi definiti a volte “cibo per la mente”, a volte “zucchero per la mente”. L’amico Mauro Torelli ci segnala (grazie alla figliola, lettrice online di Repubblica) il link ad un articolo de L’Espresso che alleghiamo in pdf mentre la signora Belloni Menconi ci invia una pagina della rivista Vanity Fair che alleghiamo similmente. L’amico Stefano Leopardi ci invia il link ad un blog in cui si commenta la notizia che in Norvegia fra poco gli scacchi saranno diffusi gratuitamente in tutte le scuole primarie. Sul sito della FSI è comparso il trafiletto riguardante il progetto “Scacchi a Scuola” lanciato dalla FSI medesima in collaborazione con CONI e MIUR di cui alleghiamo testo in pdf. Attraverso la piattaforma Junior Arena online ci si prefigge di creare una rete di interconnessione scuole-insegnanti-allievi per la promozione e la diffusione capillare degli scacchi. Il progetto è di reale interesse. Resta solo da verificare che impatto avrà sulle scuole italiane, da sempre oberate dal disbrigo della propria pesante burocrazia interna e spesso poco sensibili a progetti esterni o poco inclini ad ampliare i propri orizzonti formativi.

 
«InizioPrec.12345Succ.Fine»

Pagina 2 di 5